Tag Titolo Abstract Articolo
Cronaca
Reggio Calabria, colpo alla ndrangheta: sequestrati beni per 84 milioni di euro
10/04/2017 13:00:00
11 persone gravemente indiziate di appartenere alle cosche dei Morabito ed Aquino, ed imprenditori a queste contigui

 

di Roberto Ragone

 

REGGIO CALABRIA - Coordinati dalla Procura delle Repubblica presso il Tribunale di Reggio Calabria, in esecuzione della operazione denominata ‘Mariage 2’, militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza e del Servizio Centrale Investigazione Criminalità Organizzata (S.C.I.C.O.)  di Roma, hanno eseguito una misura di prevenzione sia personale (sorveglianza speciale di pubblica sicurezza, disposta dalla locale Sezione Misure di Prevenzione,) che patrimoniale nei confronti di 11 persone, soggetti gravemente indiziati di appartenere alle cosche di ‘ndrangheta Morabito ed Aquino, ed imprenditori a queste contigui.

 

Sequestrate, in provincia di Reggio Calabria, 8 società commerciali, comprensive di cospicui patrimoni immobiliari (82 immobili e 4 veicoli) e rapporti finanziari per un complessivo importo di circa 84,3 milioni di euro. Confiscati anche noti complessi edilizi residenziali, tra cui ‘S. Rocco 1 ‘, e ‘Residence Vittoria’, nel comune di Bianco, ‘Palm View’, e ‘Stignano Mare’, nel comune di Zeffirio, sempre in provincia di Reggio Calabria.

 

Questo a conclusione di una indagine che ha permesso di aggredire la criminalità organizzata sotto il profilo patrimoniale, denominata ‘Operazione Metropolis’, coordinata dalla DDA di RC e condotta dal Nucleo di Polizia Tributaria – G.I.C.O. della GDF di Reggio Calabria, in sinergia con lo S.C.I.C.O.  e con il Gruppo di Locri. Le prime indagini  si concludevano nel 2013 con l’esecuzione di 20 provvedimenti restrittivi nei confronti di altrettante persone, per associazione per delinquere di stampo mafioso, e intestazione fittizia di beni. Venivano quindi ulteriormente indagati: Rocco  Morabito, figlio del boss Giuseppe Morabito, detto ‘Tiradritto’, attualmente detenuto; Fausto Ottavio Strangio, Daniele Scipione, Sebastiano Vottari, della cosca Morabito di Africo; Rocco Aquino, attualmente detenuto; Francesco Arcadi e Domenico Vallone, della cosca di Marina Gioiosa Jonica; Sebastiano Sisto Strangio, Giuseppe Carrozza, Domingo Bernal Diaz  e Sagredo Lamberti, imprenditori vicini alla cosca. Conseguentemente, su richiesta della DDA, la Sezione Misure di Prevenzione del Tribunale di Reggio Calabria ordinava nel 2014 il sequestro di beni mobili, immobili e societari per un complessivo importo di 419 milioni di euro; nel settembre del 2016 la Sorveglianza Speciale di P.S. nei confronti dell’imprenditore Antonio Cuppari, nonché la confisca di beni immobili, mobili e societari per circa 217,450.000 euro. Con l’ultima operazione, sono stati confiscati ai soggetti succitati beni per il complessivo importo di circa 84,300.000. Comminata inoltre la misura di Sorveglianza Speciale  di P.S. a Rocco Morabito e Rocco Aquino per la durata di cinque anni; a Daniele Scipione per la durata di quattro anni; a Fausto Ottavio Strangio, Sebastiano Vottari, Francesco Arcadi e Domenico Vallone per la durata di tre anni. Confiscate 8 società commerciali, comprensive di capitale sociale e patrimonio aziendale:

‘Mariage’ di Romeo Paola & C. – Bovalino; RC

‘Bella Calabria 2005’ Srl – Bianco RC

‘BC Immobiliare Srl.’ – Bianco RC

‘CA.GI.MM.’ SaS di Scipione Daniele & C. – Bovalino RC

‘Metropolis 2007 Srl.’ – Bianco RC

‘Corsilope Italia Srl. – Reggio Calabria

‘Hit Store Sas’  di Antonio Vallone & C. – Marina Gioiosa Jonica RC

‘Open Space One di Vallone Antonio & C. Sas’ – Bovalino RC

L’amministrazione dei beni suesposti sarà affidata alla ‘Agenzia Nazionale per l’amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata’.

 

 

Pubblicitá
SEPARATORE 5PX 113 3 puntata SEPARATORE 5PX 113 2 puntata SEPARATORE 5PX 113 1 puntata SEPARATORE 5PX ITALA SCANDARIATO SEPARATORE 5PX
Tag cloud
Seguici su
Rss
L'Osservatore d'Italia Aut. Tribunale di Velletri (RM) 2/2012 del 16/01/2012 / Iscrizione Registro ROC 24189 DEL 07/02/2014 Editore: L'osservatore d'Italia Srls - Tel. 345-7934445 oppure 340-6878120 - PEC osservatoreitalia@pec.it Direttore responsabile: Chiara Rai - Cell. 345-7934445 (email: direttore@osservatorelaziale.it
questo sito è stato realizzato con il CMS Journalist | About | Contact