Tag Titolo Abstract Articolo
Amministrazione e servizi
Marsala, numeri record nella raccolta dei rifiuti: si riduce di 800 mila euro il costo del servizio
10/02/2017 13:22:00
Il sindaco Di Girolamo: "Abbiamo superato il 50%"

 

MARSALA - “Siamo tra i pochi comuni siciliani con oltre il 50% di raccolta differenziata, e ciò grazie anche ad un costante monitoraggio del servizio - afferma il sindaco Alberto Di Girolamo. La sua rimodulazione era impensabile fino a qualche anno fa e premia il cresciuto senso civico dei cittadini, con positive ricadute su costi e tariffe”. In tal senso, il Piano Finanziario del servizio di gestione 2017 approvato dalla Giunta Municipale – raffrontato allo scorso anno - segna una diminuzione di quasi 800 mila euro dei costi complessivi (14 milioni e 700 mila prima; 13 milioni e 900 mila ora). Ma il Piano evidenzia altresì un risparmio notevole - circa 500 mila euro - riguardo a riscossione e personale, il tutto ora a gestione comunale dopo la rescissione del contratto con la Mazal. Sul fronte delle entrate, poi, il segno positivo è per gli oltre 300 mila euro in più introitati grazie alla diminuzione dell'evasione. Si registra quindi un complessivo miglioramento sul fronte della differenziazione dei rifiuti, frutto anche dell'azione di sensibilizzazione svolta nelle scuole e dell'attività informativa dello Sportello Verde curato dall'Associazione Eticologica. “Se da un canto tutto questo si traduce in una progressiva riduzione dei costi per la collettività – sottolinea il vicesindaco Agostino Licari; dall'altro, consente di meglio organizzare il servizio, apportando quelle modifiche che hanno l'obiettivo di rendere la città sempre più pulita e creare ulteriori economie”. Discende da qui il motivo della riduzione delle giornate di raccolta Rsu, legato principalmente alla diminuzione della sua produzione: 4 mila tonnellate in meno. Come riportato nei nuovi calendari attualmente in distribuzione a domicilio, in tutto il Centro Urbano l'Rsu (rifiuto secco o indifferenziato) verrà raccolto solo due volte a settimana – e non più tre -, uniformandosi così a periferia e borgate. Il “residuo secco”, pertanto, si potrà esporre soltanto martedì e sabato in ciascuna delle zone in cui è suddiviso il territorio comunale, essendo stata totalmente soppressa la raccolta Rsu nella giornata di giovedì. L'Amministrazione comunale - pur consapevole che occorrerà abituarsi al cambiamento - invita i cittadini a prestare attenzione alla riduzione delle giornate di raccolta Rsu nelle zone Centro Storico, Centro 1 e Centro 2, al fine di non vanificare gli sforzi finora compiuti. Si coglie altresì l'occasione per ricordare alla cittadinanza che l'organico va depositato direttamente nel contenitore marrone (se in possesso) o in sacchetti biodegradabili (quelli dei supermercati ad esempio).

Pubblicitá
SEPARATORE 5PX 113 3 puntata SEPARATORE 5PX 113 2 puntata SEPARATORE 5PX 113 1 puntata SEPARATORE 5PX ITALA SCANDARIATO SEPARATORE 5PX
Tag cloud
Seguici su
Rss
L'Osservatore d'Italia Aut. Tribunale di Velletri (RM) 2/2012 del 16/01/2012 / Iscrizione Registro ROC 24189 DEL 07/02/2014 Editore: L'osservatore d'Italia Srls - Tel. 345-7934445 oppure 340-6878120 - PEC osservatoreitalia@pec.it Direttore responsabile: Chiara Rai - Cell. 345-7934445 (email: direttore@osservatorelaziale.it
questo sito è stato realizzato con il CMS Journalist | About | Contact