Tag Titolo Abstract Articolo
L'inchiesta
Milano, ex assessore Zambetti condannato a 13 anni: di aver comprato 4mila voti alla ndrangheta
09/02/2017 09:40:00
Regionali 2010: i giudici hanno inflitto pene fino a 16 anni e mezzo di carcere

 

MILANO - Il Tribunale di Milano ha condannato l'ex assessore regionale lombardo Domenico Zambetti a 13 anni e mezzo con l'accusa di aver comprato quattromila voti alla 'ndrangheta per le regionali del 2010. I giudici hanno inflitto pene fino a 16 anni e mezzo di carcere. Assolto Alfredo Celeste, ex sindaco di Sedriano, il primo Comune del milanese sciolto per mafia. Inflitti 12 anni ad Ambrogio Crespi, fratello di Luigi, l'ex sondaggista di Berlusconi, e 16 anni e mezzo a Eugenio Costantino, referente della cosca Di Grillo-Mancuso. "Non ho proprio un'idea di cosa sia la mafia, secondo me non esiste, proprio non esiste. Se io sono uno 'ndranghetista, allora la mafia non esiste, è tutta un'invenzione", ha detto Costantino, dopo la lettura della sentenza.

Pubblicitá
SEPARATORE 5PX OFFICINA STAMPA SEPARATORE 5PX SEPARATORE 5PX
Tag cloud
Seguici su
Rss
L'Osservatore d'Italia Aut. Tribunale di Velletri (RM) 2/2012 del 16/01/2012 / Iscrizione Registro ROC 24189 DEL 07/02/2014 Editore: L'osservatore d'Italia Srls - Tel. 345-7934445 oppure 340-6878120 - PEC osservatoreitalia@pec.it Direttore responsabile: Chiara Rai - Cell. 345-7934445 (email: direttore@osservatorelaziale.it
questo sito è stato realizzato con il CMS Journalist | About | Contact