Tag Titolo Abstract Articolo
La recensione
Final Fantasy XV, il re degli Jrpg è tornato
15/12/2016 19:03:00
Un'immensa avventura di onore, amicizia, amore e tragedia su PS4 e Xbox One

 

di Francesco Pellegrino Lise


Final Fantasy XV, l’attesissimo ultimo capitolo della serie Jrpg di Square Enix è finalmente disponibile su Xbox One e PlayStation 4. Il titolo è ambientato in un mondo al confine tra la fantasia e la realtà, e segue le avventure del principe Noctis e dei suoi compagni in un’intensa storia di amicizia, amore e tragedia. Nel loro lungo viaggio i quattro scopriranno il destino dell’erede al trono e saranno costretti ad affrontare la minaccia dell’impero di Niflheim. Ma proprio viaggio e amicizia sono le parole chiave che prendono vita man mano che si prosegue nell’avventura, e ogni ora che passa queste prendono sempre più forza e scolpiscono nel cuore di chi gioca quel rapporto speciale, intimo e appassionante che da sempre lega videogiocatori e protagonisti delle storie. Una volta lanciato il titolo si viene subito immersi nel pieno di una trama avvincente: il Regno di Lucis e l'Impero di Nifheim sono ormai in procinto di firmare un armistizio grazie al matrimonio tra il principe Noctis e la nobile Lunafreya della pronvincia di Tenebrae. A pochi giorni dalla firma del trattato, Noctis e i tre amici Gladios, Ignis e Prompto lasciano Lucis, allo scopo di raggiungere il luogo della cerimonia. Durante la celebrazione, gli esponenti di Nifhleim rivelano però il loro tradimento e attaccano la capitale. Il re di Lucis muore e il cristallo di Lucis, emblema del regno, cade nelle mani dell'Impero. Il principe Noctis e compagni apprendono la notizia via radio, tramite i media che annunciano la morte di Noctis stesso. Da qui ha inizio l'epopea del giovane sovrano, il quale dovrà trovare il modo di riconquistare il proprio regno e soprattutto incontrare nuovamente Lunafreya, data anch'essa per dispersa. La trama funziona perfettamente da collante per le diverse situazioni che Noctis incontrerà sul suo cammino. La prima metà della storia è però ambientata in una zona completamente aperta, caratterizzata non solamente dalla campagna principale, ma anche dalla presenza di un numero esorbitante di missioni aggiuntive, le quali andranno dal cercare potenziamenti per la Regalia, l'automobile dei quattro protagonisti, alla caccia di mostri di ogni genere, passando per consegne a domicilio, ricerche di piastrine, scatti fotografici e molto altro ancora. Il giocatore potrà quindi decidere il ritmo dell'avventura, di conseguenza è possibile perdersi tra i compiti aggiuntivi per ore, senza avanzare di un passo nella trama principale. Se da un lato questa struttura permette di offrire al giocatore il controllo totale dello stile di gioco, dall'altro rischia di far calare il ritmo e diminuire il coinvolgimento, ma questo sarà avvertito solo da chi ha giocato ai precedenti capitoli e si sente di dover fare un paragone. Nella seconda parte dell’avventura invece il gioco cambia radicalmente: da un lato cessa infatti di esistere l'open world e il giocatore si troverà di fronte a una serie lineare di eventi. Dall'altro invece è possibile notare alcuni problemi legati alla narrazione, la quale viene colpita da grossi buchi nella trama tanto da costringere Square Enix ad annunciare un update appositamente creato per colmare le diverse lacune emerse.

 

 

Fortunatamente l’avventura torna a diventare interessante nell’esaltante parte finale dove la storia si conclude con un esaltante ultimo capitolo. Fortunatamente però, ma non vi riveliamo come, una volta portata a termine l’avventura di Noctis, sarà possibile tornare indietro nel tempo e riprendere l’avventura poco prima di quell’evento che cambia la natura del gioco. Stavolta però oltre alla possibilità di affrontare le quest secondarie rimaste in sospeso, si potranno affrontare anche diversi dungeon e creature prima inaccessibili che rappresenteranno delle sfide parecchio impegnative anche per i giocatori più esperti. In “FFXV” il character design risulta ben definito e soprattutto in grado di delineare grossissime differenze tra i membri del quartetto. Noctis è il classico eroe obbligato a seguire il suo destino e si troverà a seguire la strada del padre con coraggio e determinazione. Il principe è inoltre un provetto pescatore. Gladio è la guardia del corpo di Noctis. Dal fisico possente, questo gigante buono difende l'eroe a spada tratta, sia in battaglia che nella vita, ed è in grado di rivelarsi un ottimo esploratore. Ignis è la mente del gruppo. Acuto osservatore, si diletta in cucina grazie a ricette prelibate in grado di dare agli alleati diversi bonus passivi. Prompto invece è la figura più spensierata del gruppo e non perderà occasione per fotografare ogni momento della giornata. Le quattro abilità dei personaggi avranno un impatto fondamentale nel gioco, di conseguenza il consiglio assoluto per godere pienamente dell’intera opera di Square Enix è assolutamente quello di non aver fretta e non prendere sottogamba i diversi minigiochi che verranno proposti. Un vero peccato invece per la figura di Lunafreya, purtroppo non approfondita a dovere, scelta che colpisce anche personaggi come Iris, sorella di Gladio, o gli antagonisti Ravus o Aldercap, privi di caratterizzazione di livello accettabile. Per muoversi in tutta libertà nell’enorme mappa di gioco i protagonisti potranno viaggiare a piedi, rischiando di imbattersi contro diversi nemici che di notte diventano ancora più pericolosi, sulla Regalia, ovvero una scintillante e lussuosa macchina che permette di godersi i viaggi in modalità panoramica o di “saltarli” per arrivare a destinazione. Altro mezzo di locomozione, ben noto a tutti i fan della saga, sono i famosissimo Chocobo, ossia degli uccelli simili a enormi gallinacci in grado di portare in groppa i personaggi e di farli viaggiare molto più velocemente che a piedi. Inoltre una volta finito il gioco, la Regalia potrà essere modificata e dopo aver affrontato una determinata missione, il bolide potrà spiccare il volo.

 

 

Per quanto riguarda il sistema di combattimento, il giocatore disporrà di un tasto per attaccare, uno per difendere, uno per saltare e uno per effettuare le Proiezioni, una sorta di teletrasporto in grado di essere sfruttato sia per attaccare il nemico che per raggiungere zone elevate e recuperare Vigore e Punti Vita. Noctis può inoltre effettuare una parata e contrattacco attraverso alcuni Quick Time Event, ingaggiare combo con i compagni in modo da colpire il nemico con maggiore potenza e soprattutto sfruttare le abilità speciali dei tre amici una volta riempita una barra apposita. Noctis può trasportare fino a quattro armi contemporaneamente, le quali possono essere richiamate attraverso la croce direzionale. Inoltre il principe può decidere che armi utilizzare in maniera completamente libera. Ignis, Gladio e Prompto al contrario dovranno essere gestiti in maniera differente, assegnando armi appartenenti al loro stile. La scelta delle armi diventa fondamentale data la presenza dei poteri Elementali. Ogni nemico è infatti vulnerabile a un determinato elemento: equipaggiare uno strumento di offesa infuso con tale elemento significa essere in netto vantaggio. Proseguendo nell'avventura Noctis verrà in possesso di diverse Armi Ancestrali, strumenti particolarmente potenti appartenuti ai suoi avi che però pagano la loro potenza consumando i punti vita del protagonista durante l'utilizzo. Viaggiando tra le varie location, il più delle volte accanto alle zone dove ci si accampa per pernottare, è possibile imbattersi in piccoli giacimenti suddivisi in Fuoco, Gelo e Tuono, i quali possono essere assimilati e poi Distillati in maniera da creare incantesimi avanzati. Purtroppo però usare questi sortilegi risulta troppo macchinoso e difficile. Dopo aver distillato la magia, è necessario equipaggiare quanto appena creato sostituendo uno slot arma. Inoltre, scagliare un sortilegio significa assistere a un'animazione che ricorda molto da vicino il lancio di una granata, la quale non fa distinzione tra nemici o alleati ma danneggia praticamente tutti. Anche in FFXV sono presenti le famosissime invocazioni, ovvero divinità dal potenziale distruttivo. Purtroppo però nel gioco se ne potranno utilizzare solo 5 e per poterle schierare in campo si dovranno presentare determinate condizioni.

 

 

Da bravo titolo Jrpg anche in questo quindicesimo appuntamento ci sarà la possibilità di sviluppare le abilità del gruppo attraverso alcuni schemi in stile “albero genialogico” dove si potranno spendere i punti abilità guadagnati in battaglia a favore di tecniche attive, passive, abilità magica, abilità curative e molto altro ancora. Per quanto riguarda invece lo sviluppo del livello di ogni singolo eroe, l'unico modo per ottenere il level up è legato all'accamparsi: Gladio monterà le tende, Ignis cucinerà, Prompto scatterà qualche foto in attesa di sapere quanta esperienza si sarà accumulata e di quanti livelli si potrà crescere. Chiaramente l'accamparsi sarà abbastanza diverso dal dormire in un alloggio precostituito, perché in hotel e nelle roulotte Ignis non potrà cucinare, quindi non si potrà usufruire dei bonus forniti dai suoi piatti, che con l'avanzare diventeranno assolutamente fondamentali, sia per chi gioca che per il Chocobo, ma allo stesso tempo non si otterranno nemmeno i vantaggi dei punti abilità che si ottengono come ricompensa per l'aver piantato le canadesi a terra. Insomma è bene scegliere con attenzione come e dove dormire. Ultima ma non per questo meno importante curiosità è la possibilità di pescare in mare, fiumi e laghi. Noctis adora la pesca e fermarsi a pescare nei numerosi luoghi a disposizione sulla mappa sarà un ottimo passatempo, quanto un’avvincente sfida per collezionare tutti i pesci presenti in gioco. Final Fantasy XV possiede un numero di sub-quest impressionante e per finirle tutte dopo aver portato a termine l’avventura principale, ci vorranno circa 150 ore di gioco. Se poi si conta che prossimamente Square Enix rilascerà nuovi contenuti, il monte-ore a disposizione è davvero enorme. Da segnalare poi la possibilità di acquistare in giro per il mondo alcuni brani tratti dai precedenti giochi attivabili durante i viaggi sulla Regalia o durante le sezioni a piedi tramite l’acquisto in game di una specie di lettore mp3. A livello grafico il gioco è davvero mozzafiato e , nonostante in rari casi alcune texture a bassa risoluzione spunti fuori qua e la, il risultato è davvero stupefacente. Scorci incredibili, panorami mozzafiato, ma anche dungeon bui e angusti conquistano il cuore del giocatore che più di una volta si fermerà per ammirare quanto vede sullo schermo. Lo stesso plauso va alla sensazione di essere all'interno di un mondo "reale". Le città e le location esplorate sono caratterizzate dalla presenza di NPC che vivono la loro giornata, dando così l'impressione di essere immersi in un qualcosa di vivo, complice sicuramente l'attenzione ai dialoghi data dagli sviluppatori. Conversando con i diversi personaggi è possibile venire a conoscenza di diversi dettagli legati alla trama e soprattutto al rapporto con i personaggi stessi. Tirando le somme, questo Final Fantasy XV è un videogioco davvero mastodontico, molto diverso dai precedenti, forse più semplice, ma sicuramente degno di essere giocato ed esplorato fino all’ultima caverna. Annoiarsi in questo meraviglioso universo è davvero impossibile grazie alle tantissime attività a disposizione,e chiunque stringa il pad in mano troverà a dir poco deliziosa l’avventura, le musiche e tutto l’universo creato dal team di sviluppo di Square Enix. Lasciarselo sfuggire sarebbe davvero un peccato.



GIUDIZIO GLOBALE:


Grafica: 9
Sonoro: 9,5
Gameplay: 8
Longevità: 9


VOTO FINALE: 9

Pubblicitá
SEPARATORE 5PX OFFICINA STAMPA SEPARATORE 5PX SEPARATORE 5PX
Tag cloud
Seguici su
Rss
L'Osservatore d'Italia Aut. Tribunale di Velletri (RM) 2/2012 del 16/01/2012 / Iscrizione Registro ROC 24189 DEL 07/02/2014 Editore: L'osservatore d'Italia Srls - Tel. 345-7934445 oppure 340-6878120 - PEC osservatoreitalia@pec.it Direttore responsabile: Chiara Rai - Cell. 345-7934445 (email: direttore@osservatorelaziale.it
questo sito è stato realizzato con il CMS Journalist | About | Contact